venerdì 26 dicembre 2014

Buon Natale

Qualche anno fa si andava a letto il più veloce possibile col solo pensiero di svegliarsi al mattino ad aprire i regali portati da Babbo Natale e Gesù Bambino.
 
Oggi i regali li scarto allo scoccare della mezzanotte del giorno di Natale: piccoli pacchetti e pacchettini con carta e fiocchi luccicanti, semplici oggetti materiali, che portano in dono qualcosa di ben più grande e profondo, che ben rappresenta ciò che per me è il vero significato del Natale.
 
Natale è un'occasione per riscoprire e sentire vicino il valore dell'amore e dell'amicizia, di cosa voglia dire avere una famiglia, di amarla, proteggerla e condividerla.
 
Quest'anno ho proprio voluto godermi questa festa in ogni singolo momento: ho pregato coi Vigili del Fuoco durante la Messa in caserma partecipando ad "un atto di fede"; ho scartato con i miei "babbi natali" i doni che poco a poco sono comparsi sotto l'albero, anche se ammetto che ormai da qualche anno ciò che aspetto di "scartare" è un regalo molto più prezioso e fatto di poche, ma emozionanti parole piene di amore, il biglietto di auguri di mamma e papà.


La giornata poi si è costruita da sè, unendo le famiglie mie e di Teo e vivendo ciò che del Natale amo di più, lo stare insieme: queste sono le emozioni che mi sorprendono sempre e sono la vera magia di questa festività.

BUON NATALE DI CUORE A TUTTI VOI!

Che possiate trascorrere queste feste all'insegna dell'amore e dei valori della vita per i quali vale la pena vivere e lottare!

domenica 14 dicembre 2014

Glory


    
"Sogna mio caro pastore, sogna e dormi profondamente
Non scoraggiarti mai, adesso hai visto la Luce
La Luce che ha cambiato la tua vita e che ti ha liberato
Liberato dalle tue pene e afflizioni, hai visto?"
-Il sogno del pastore/Marco Zanzi-

Natale è un periodo magico: unisce, fortifica, dà speranza ed è la testimonianza d'amore più pura e profonda che ogni uomo abbia a disposizione.
Ogni anno a Natale è tempo di rinascere, di donare e di essere noi stessi dono per gli altri. 
A Natale non c'è tempo per chiedersi "perché" e di arrabbiarsi per futili motivi, ma è momento di riflettere, di sorridere e provare gioia, di seguire il cammino della stella con il solo scopo di raggiungere la Luce ed essere avvolti dalla gloria dei cieli.

E questo è successo oggi grazie a Cecilia e Marco e alla loro forza e bravura.
Oggi ho vissuto il senso vero del Natale in anticipo, mi sono lasciata rapire e coinvolgere nel profondo.
Mi sono realmente emozionata e lasciata piacevolmente emozionare.

Una splendida ora di musica.
Una meravigliosa occasione di vivere la preghiera in un modo un pò diverso dal solito.
Un'esperienza, un cammino che passo dopo passo, canzone dopo canzone travolge e coinvolge arrivando dritto al cuore delle persone.

Grazie Ceci.
Grazie Marco.

sabato 6 dicembre 2014

10 anni di noi



"E con le mani amore e per le mani ti prenderò"

È stato solo un giorno come tanti altri, eppure ieri mi sono emozionata: rendersi conto nel concreto del tempo che passa fa un suo effetto.

A mezzanotte e qualche minuto lo ammetto ho pianto leggendo il tuo messaggio di auguri perché ho pensato ai nostri 10 anni vissuti assieme, come in un film. 

Quanti momenti, quante emozioni, ogni tanto c'è stato il tipico "momento no" e qualche normale incompatibilità, ma in crescendo ci siamo sempre stati noi, amici, amanti e fidanzati innamorati più che mai.

Il tempo ci ha reso migliori, ci ha fatto crescere e ci ha donato ciò che all'inizio sembrava quasi utopistico, l'amore l'un per l'altro.

È bello, se ci pensi, fermarsi a trascorrere questi ultimi 10 anni e a viverli e riviverli: siamo cambiati e con noi la nostra voglia di stare insieme, la voglia di condividere e renderci nostri.

Sono innamorata!
Innamorata...come il 5 dicembre di 10 anni fa se non di più..dei tuoi sorrisi, dello sguardo nei tuoi occhi quando incrociano i miei, della tua gratuità e gentilezza, del tuo modo di stare con i bambini, della tua umiltà.
Innamorata nell'osservare silenziosa e a volte quasi distaccata come affronti e combatti il mondo cercando in tutto il lato positivo e buono delle cose.
Sono innamorata di ciò che semplicemente sei!

Ora è il momento, non si può più scappare e tornare indietro.
Ora è il momento di passare a ciò che mi hai scritto nel tuo splendido messaggio di auguri, "next step".

Ce lo chiede il mondo, ce lo chiede la NOSTRA vita, te lo chiedo egoisticamente io e in fondo anche tu lo chiedi a te stesso. 

TI AMO
GRAZIE PER QUESTI POCHI ANNI AL MIO FIANCO.

giovedì 4 dicembre 2014

4 Dicembre, Santa Barbara



Se c'è un giorno all'anno al quale affido la mia preghiera, la mia stima e la mia più totale ammirazione è Santa Barbara, la protettrice dei Vigili del Fuoco. Ho già avuto modo parecchie volte di ringraziare il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco purtroppo in occasione del loro intervento in incidenti o catastrofi naturali e continuerò a farlo, conoscendo ancor più a fondo la loro storia avendone uno in giro per casa. Fare il Vigile del Fuoco è un impegno, è un sacrificio, ti mette a stretto contatto con il dolore, la sofferenza e il potere devastante della natura, a volte ti lascia impotente nell'agire e senza parole nell'affrontare ciò che ci si trova davanti. Ma fare il Vigile del Fuoco riempie anche il cuore di soddisfazione e di gioia quando ci si rende conto dell'aver salvato una vita, dell'esser riuscito a tenere unita una famiglia o dell'aver ridato speranza a chi non sembrava esser più in grado nemmeno di regalare un semplice sorriso.

Onore a voi e al lavoro che fate!

La preghiera

Iddio, che illumini i cieli e colmi gli abissi,
arda nei nostri petti, perpetua,
la fiamma del sacrificio.
Fa più ardente della fiamma
il sangue che scorre nelle vene,
vermiglio come un canto di vittoria.
Quando la sirena urla per le vie della città,
ascolta il palpito dei nostri cuori
votati alla rinuncia.
Quando a gara con le aquile
verso Te saliamo,
ci sorregga la Tua mano piagata.
Quando l'incendio, irresistibile avvampa,
bruci il male che si annida nelle case degli uomini,
non la ricchezza che accresce la potenza della Patria.
Signore, siamo i portatori della Tua croce,
e il rischio è il nostro pane quotidiano.
Un giorno senza rischio non è vissuto,
poichè per noi credenti la morte è vita,
è luce: nel terrore dei crolli,
nel furore delle acque,
nell'inferno dei roghi.
La nostra vita è il fuoco,
la nostra fede è Dio
Per Santa Barbara Martire.

domenica 23 novembre 2014

Siamo molecole oltre le nuvole...


Il mio cantante preferito?..ammetto che forse sarei un pò in difficoltà nell'identificarlo.
Quello che a me piace non sono le semplici parole, ma i profondi contenuti nascosti in esse; sono le emozioni che riescono a farti venire la pelle d'oca strappandoti qualche lacrima; sono i ricordi che si associano indelebili ai momenti.

E ieri sera mi sono ritrovata a vivere tutto questo grazie ad uno splendido concerto a Torino di un artista che piano piano è entrato con la sua musica nella mia vita, crescendo di album in album e di canzone in canzone.
Un grazie al mitico Cesare Cremonini e al film dei miei ultimi 10anni che ho rivissuto attraverso le sue canzoni.

Due ore e mezza di spettacolo in crescendo che avrei voluto non finissero mai.
Due ore e mezza di musica dove ad ogni canzone ho potuto associare ricordi, attimi appartenenti al mio passato, o persone che sono state e ancora tutt'oggi fanno parte della mia vita.
Due ore e mezza di un'atmosfera magica, di spettacolo vero, dove mi è sembrato fare un tuffo meraviglioso nel passato.


10 anni fa Cremonini esordiva con "50 Special" e io da poco maggiorenne vivevo uno dei periodi difficili che hanno caratterizzato la mia vita da ragazza cantando con leggerezza una canzone "orecchiabile", il cosiddetto tormentone, per provare a dimenticare.

Con Latin Lover come non ritornare alla mia prima vacanza con l'oratorio da educatrice degli adolescenti, accanto ad amici che seppur gli anni passino, non dimenticano di essere tali?

"Vieni a vedere perché" in acustico era da anni che aspettavo di sentirla per emozionarmi dal vivo, condensando in quei 5minuti di "inno all'amore", il mio personale inno a quell'amore che se vissuto apertamente e senza maschere incarna la purezza più bella che ognuno di noi possa vivere.

Con "Logico" è stato bello rendersi conto che tutti siamo destinati a crescere e a trasformare il ragazzino pazzerello in giro per i colli bolognesi che è in noi, in un uomo alle prese con la vita e le sue difficoltà.

"Un giorno migliore" per concludere la serata con una riflessione apparentemente banale, ma mai più azzeccata in questo periodo: "cosa mi aspetto dal domani?"

Uno splendido regalo di compleanno che mai avrebbe potuto essere più apprezzato, soprattutto con te al mio fianco!

Grazie. Ti Amo. 

martedì 4 novembre 2014

3 Novembre 2014

3 Novembre 1986
3 Novembre 2014
...28 anni...

Comincerò così questo post, proprio come i miei genitori hanno iniziato il loro 28º biglietto d'auguri per il mio compleanno!..tra l'altro da notare in foto come chi mi ama conosca i miei gusti e si distingua per "intestazione"!

Quando ti rendi conto che non riesci più a tenere il conto dei tuoi anni con le sole dita delle mani, e poi anche dei piedi, cominci a realizzare che ci si sta avvicinando al traguardo degli "enta"!
Allo scoccare della mezzanotte ammetto che la mia mente mi ha fatto uno splendido regalo facendomi emozionare con un breve film personalizzato della mia vita: ho potuto rincontrare i miei nonni, gli amici cari che ho perso in questi anni; mi sono ritrovata vestita da pagliaccio ad una festa di Carnevale; ho conquistato la "codina" sulle mitiche giostre di Santa Margherita Ligure dove ho passato gran parte della mia infanzia; ho giocato sulla sabbia Toscana con amiche con le quali mi sono scambiata lettere e lettere pur non di non perdersi; ho visitato posti meravigliosi e..quanti ricordi..non basterebbe un libro per descriverli..

Oggi, il giorno dopo, non mi sento più vecchia, ma più "grande" e penso alla vita che vorrei:
..e alle persone che più amo, i miei genitori, che stanno mettendo anima, cuore e corpo per aiutarmi a vivere la vita che voglio!
..e mi sento in debito perché sacrificandomi da un lato, faccio fatica a star dietro all'altro!

MAGARI ESISTESSERO GIORNATE DI 48 ORE!!!

Ma ieri il tempo si è congelato e mai avrei potuto desiderare festeggiamento migliore, circondata dall'amore della MIA splendida famiglia e dall'amore della persona che ha scelto anch'essa di far parte della mia vita.


Facciamo il punto: 
- letto✔️
- materasso✔️
- macchinetta del caffè Nespresso✔️
..direi che, nonna, tu che guardi da lassù, piano piano un tuo grande desiderio sta prendendo forma!

domenica 26 ottobre 2014

La mia domenica di "relax"

Altro che cambio d'ora e "dai che si dorme un'ora in più"...


H 7.00 --> sveglia
H 8.30 --> arrivo a Lampugnano
H 9.00 --> inizio gara da 10km del Trofeo Montestella
H 9.50 circa --> arrivo al traguardo
H 10.15 --> partenza per Ikea di Carugate
H 11.30 --> acquisto letto per la mia casina
H 12.30 --> partenza per Varese
H 13.30 --> arrivo a destinazione, CASA!

RISULTATO?
Corsi realmente 10.79km con un tempo di 50'15"45 e 26ª posizione nella mia categoria.

Quanta forza nell'affrontare la sfida!
Quanta leggerezza nella mente!
Quanta determinazione nel vedere avvicinarsi il traguardo!
Quanta consapevolezza nelle proprie capacità!

....ma anche un pò di stanchezza quest'oggi c'è..

Oggi sono stata iper attiva, e forse a volte esagero, ma ho dato tutta me stessa, con sacrificio e felicitá, e ho avuto in cambio tante ricche e meravigliose soddisfazioni e piccoli "momenti di gloria" che mi hanno in parte ripagata. Ammetto che in questo periodo i pensieri per la testa sono tanti, le cose da fare si moltiplicano di giorno in giorno e con esse le rinunce, ma..spero che tutto questo serva per raggiungere il meglio, che si chiami felicitá, che si chiami amore, che si chiami indipendenza, che si chiami "avercela fatta".

Non sono da sola ad affrontare tutto questo e ringrazio Dio di avere quotidianamente al mio fianco una famiglia che mi supporta, mi aiuta, mi insegna e mi bacchetta quando é giusto..facendomi crescere!

MARY NON SEI E NON SARAI MAI SOLA AD AFFRONTARE LA VITA!

VIVI
VIVILA
VIVITELA


domenica 12 ottobre 2014

Cadere?..Ti dá la forza per rialzarti!

Di solito di sera le persone si rifugiano a guardare la tv un pò per rilassarsi, un pò per ridere e cancellare i problemi quotidiani o semplicemente per avere un mormorìo che le accompagni in un pre-pisolino! Personalmente è da un pò che alla televisione preferisco un bel libro o comunque fare tutt'altro perché reputo che difficilmente ci siano programmi che riescano in qualche modo ad attirare così tanto la mia attenzione al punto da emozionarmi o più banalmente distrarmi. Eppure ieri sera ho fatto un'eccezione ed in un triste sabato sera piovoso mi sono lasciata abbindolare da "Tu si que vales": programma da sabato sera, per certi versi divertente per altri noioso, che per niente mi ha tenuto incollata davanti allo schermo fino.......all'esibizione di chi non ha bisogno di parole per dimostrare quanto vale!

                             

Un ragazzo in sedia a rotelle ha portato a termine un'esibizione già di suo pericolosa, con grinta e determinazione da vendere, lanciandosi a tutta velocità giù da una discesa per tentare una capriola aerea a 360º, al pari di un suo possibile coetaneo con skateboard, pantaloni da rapper e spregiudicatezza da vendere. È caduto, ha continuato la sua "scivolata" strisciando con pancia e faccia, ma sempre con la sua sedia a rotelle ben salda si è rialzato chiedendo di poter ripetere l'esercizio...
Una nuova salita, e tanta fatica aggiungo io, per raggiungere nuovamente la vetta, una nuova rincorsa e tanta incredibile forza d'animo che personalmente mi hanno emozionata, commossa e resa felice e più ricca nel cuore e nella mente, più consapevole della forza presente in tutti noi e nell'aver per una volta assistito ad una spettacolare e splendida concreta testimonianza di vita. 
Cadendo si impara a rialzarsi più forti di prima!

MAI MOLLARE!!!

Link del video dell'esibizione (copia e incolla nella stringa di ricerca): 
http://se-mi2-9.se.mediasetvod.alice.cdn.interbusiness.it/mp4/2014/10/14900ad9a4ba2f-10_0.mp4 

domenica 28 settembre 2014

Domenica di sport...e non è ancora finita!


 

          "Pensi di avere un limite, così provi a toccare questo limite. Accade qualcosa. 
       E immediatamente riesci a correre un pò più forte, grazie al potere della tua mente,
      alla tua determinazione, al tuo istinto e grazie all'esperienza. Puoi volare molto in alto."
-Ayrton Senna-

Una passione la si coltiva e la si cura con lo stesso amore e dedizione che si dedicano ad un fiore, ad un figlio, ad una famiglia. 

Peccato di "pollice verde" io ne abbia ben poco! La mia è più una vera e propria "malattia sportiva" e domenica scorsa, pur arrivando a casa la sera semi-distrutta, con grande soddisfazione posso affermare di aver raggiunto con ferma determinazione grandi traguardi personali e di gruppo, testimonianza di sacrificio, amicizia, perseveranza...e anche un pò di culo! ;o)

Il weekend dovrebbe servire a riposarsi, a svegliarsi più tardi al mattino, ma come rinunciare al testare per la prima volta i 10km della Stralugano?..e come non esserci per giocare esattamente 12 ore dopo il terzo/quarto posto con la mia mitica squadra delle "Metalupe Sfasciate" al torneo di paletto?
Già il nome...una garanzia!!!

Risultati?

Una giornata ricca di emozioni, intensa, vissuta insomma, conclusa con tanti sorrisi e una gioia immensa della quale esser fiera.

Un inaspettato, ma sudato 3º posto conquistato lottando con denti e unghie, con vittoria di relativa "coppetta" e aperitivo di squadra.

Una Stralugano corsa con gran ritmo e felicitá nel migliorare sul traguardo, ancora una volta, il mio tempo personale, quindi perdonate se vi "tedierò" con un pò di numeri:

Lunghezza percorso: 10Km
Tempo totale: 48.32,9
Min/Km: 4.51,2
Classifica di categoria DONNE: 81 su 384
Classifica generale DONNE: 131 su 685

E non contenta domenica altra sveglia altra gara: ci si ripete e ci si diverte con la Deejay Ten, pronta a correre e dare il massimo gareggiando per la squadra di Linus nella sfida contro il Trio Medusa....già, perché la sottoscritta è una delle povere 50 ragazze il cui tempo di gara servirà a far vincere o perdere l'ormai solita sfida lanciata dal Trio a Linus in occasione della Deejay Ten!!! 

DAJE TUTTA!!!

venerdì 19 settembre 2014

Happy Birthday Mum!

                                
                                                         Isola di Pianosa - Toscana

Comincerò questo post con la foto di un posto splendido che ti ha rapito il cuore, con un mare e una terra che vorresti diventassero quotidianità come in fondo in fondo, lo ammetto, piacerebbe anche a me. 
Su 365 giorni, prima o poi arriva per tutti "quel giorno" e seppur non sia nulla di particolare, penso che in realtà sia giusto viverlo con emozione, con un occhio di riguardo, festeggiando con le persone che ne hanno maggiormente valorizzato il significato con il passare del tempo. 
Il giorno della propria nascita, il giorno del proprio compleanno, non deve esser vissuto con il pensiero della vecchiaia che avanza, ma con la consapevolezza di quanto si abbia lasciato un segno profondo nelle vite di chiunque ci sia stato accanto e continui oggi a farlo. 
Per te mamma questo giorno è oggi, 19 Settembre, non un traguardo, ma un continuo "nuovo inizio": come ti ho già scritto oggi nei miei più teneri auguri da mamma a figlia, oggi non c'è posto per sentirsi vecchi!..C'è spazio solo per guardare con dolcezza i ricordi meravigliosi appartenenti al passato, rimanendo giovani nell'immaginare tutta la vita da affrontare e vivere da attrice protagonista.

Se solo potessi scegliere un regalo da farti in questo giorno, ne sono sicura, non mi accontenterei di farti regali materiali, ma credo che esprimerei il desiderio di far sì che i TUOI GENITORI possano per un giorno tornare sulla terra e vivere al tuo fianco, donando amore alla propria figlia con il loro semplice esserci.

TI VOGLIO BENE MAMMA
AUGURI DI BUON COMPLEANNO

sabato 13 settembre 2014

Ciao Michele!




"Nostro dovere è prendere parte alla vita e averne cura. Il rispetto reverenziale per tutte le forme di vita rappresenta il comandamento più importante nella sua forma più elementare."

-Albert Schweitzer-

Ci sono momenti nella vita di ciascun uomo che segnano in modo indelebile la sua esistenza e quella delle persone a lui più care: un matrimonio, la nascita di un figlio, la morte...
Attimi di festa, di testimonianza, di amore, di dolore e sofferenza dove ci si ritrova a condividere un arcobaleno di emozioni e sentimenti. 
Mi piace l'idea che la nostra vita possa essere paragonata ad un arcobaleno perché ogni colore è associabile ad un attimo e chi tra noi oggi vorrebbe vivere solo in bianco e nero? Oggi in me c'è un vortice che rapisce e mischia tutto ciò che trova, mi sento io stessa un arcobaleno, pieno di stati d'animo contrastanti: rosso amore, verde speranza, giallo rabbia, rosa dolcezza, bianco purezza, nero dolore, viola sofferenza, blu freddezza...
Penso al valore così prezioso della vita e penso a te Michele, a chi hai lasciato quaggiù pieno di rabbia e di dolore per il tuo gesto, ma ricordo con dolcezza e affetto il tuo splendido sorriso che così tante volte ho incontrato quest'estate all'Ippodromo.
Provo a rispondere a una semplice, ma a volte terribile, domanda: "perché?", ma so già quanto sia impossibile in questi casi trovare o anche solo provare a cercare una risposta.
Sono vicina con tutto il mio cuore, nella preghiera e nella fede, alla tua famiglia e a tutti coloro che incontrandoti hanno da subito saputo apprezzarti per la tua sincera spontaneità.
Ti ricorderò sempre bello abbronzato, appassionato di nuoto come mi raccontavi una delle ultime volte che ci siamo visti, con il tuo buon umore, portando nel cuore quella vacanza in Egitto trascorsa tutti insieme nella più totale spensieratezza ed immersi nel divertimento. 

ORA CHE AVRAI UNA VISTA MAGNIFICA DA LASSÙ, PROTEGGI I TUOI CARI E AIUTALI A TROVARE NELLA TUA MORTE IL CONFORTO E LA FORZA PER ANDARE AVANTI!

CIAO MICHELE!
BUON VIAGGIO!

giovedì 11 settembre 2014

11 Settembre, incontro tra amore e dolore!


"La misura dell'amore è amare senza misura."
-Sant'Agostino-

Una data purtroppo ormai difficile da dimenticare dopo l'attentato alle Torri Gemelle dell'11 Settembre 2001. Una data dove a farla da padrona sono sentimenti di dolore, di rabbia, di sofferenza e di disprezzo verso chi non attribuisce valori veri alla vita umana.

Tuttavia per me oggi questa data è molto, ma molto più importante...e contraddittoria per certi versi...perché in realtà proprio oggi chi mi ha permesso di venire al mondo festeggia il proprio Anniversario di Matrimonio, un segno di puro e vero amore che niente ha a che vedere con quanto tutto il resto del mondo ricorda. Un Anniversario che da lì a pochi anni mi avrebbe dato alla luce e mi avrebbe permesso di crescere circondata giorno dopo giorno da una testimonianza di cosa sia realmente l'amore e di cosa voglia dire scegliere di amare una persona per il resto della propria vita.

Auguro ai miei genitori di vivere illimitati anniversari di matrimonio e auguro a me stessa che anch'io un giorno possa festeggiare questa ricorrenza...con la speranza tutto questo possa accadere quanto prima.

Di amore da dare e donare al mio futuro marito e ai miei futuri figli ne ho tanto e non ha limiti nè confini!
..è la vita ad avere un termine ahimè impossibile da evitare, imprevedibile e impossibile da programmare!

VI AMO MAMMA E PAPÀ!
SIETE UNO DEI DONI PIÙ BELLI PER IL QUALE VALE LA PENA VIVERE E FARLO PIENAMENTE!

domenica 7 settembre 2014

5C "survivors"...9 anni dopo



Trovarsi in una classe del Liceo, perdersi di vista per 9 anni curiosando il passare delle vite attraverso la tecnologia dei social network e ritrovarsi così, quasi un pò per caso, organizzando all'ultimo un aperitivo e condividendo una serata a rivivere ricordi.
Rendersi conto di aver passato così tanto tempo insieme a scuola a studiare, ridere, scherzare, trovare trucchi sempre all'avanguardia per copiare e bigiare "con stile" e ritrovarsi 9 anni più grandi con sogni più o meno realizzati, lavori disparati, nuove famiglie pronte a diventare tali, con figli già nati o pronti a venire alla luce.
Quante chiacchiere, quanti spettegolezzi, quante novità che hanno riempito la serata di ieri tra spritz, pizze, gelati e una vasca per Corso Matteotti: è stato bello ritrovarsi e condividere ciò che siamo diventati, senza mai però dimenticare ciò che siamo stati...INSIEME...nella nostra mitica sezione C del Liceo Scientifico di Varese. 
Siamo cambiati?..direi di no, solo un pò più cresciuti e "maturati"...forse!!!

PS--> ..perdonatemi la foto datata!..verrà presto aggiornata!

domenica 31 agosto 2014

Un nuovo inizio


"Quando si ha fiducia di poter fare una certa cosa, si acquisterà sicuramente la capacità di farla, anche se, all'inizio, magari non si é in grado."
-Gandhi-

Pensavo non arrivasse più il giorno in cui anch'io avrei potuto ridire "oggi comincio a lavorare", invece è da due settimane che ho finalmente cominciato una nuova avventura, tanto sperata e "aspettata", nel quale convogliare tutte le mie forze e dare il massimo. In così poco tempo mi sono appassionata e mi sto appassionando e buttando a capofitto in mondi che avevo sempre visto con occhi da spettatrice, nei quali ce la sto mettendo tutta per imparare il più possibile e dove la voglia di soddisfare la mia crescente curiosità prevale sulle difficoltà che potrei incontrare. In ogni lavoro, ogni nuovo lavoro, non si può "nascere imparati", ma mi hanno sempre insegnato ad affrontare giorno dopo giorno con umiltà le fatiche: sbagliare è umano, ma essere presuntuosi é diabolico e contro produttivo, per sè stessi e la propria crescita personale e professionale. 

domenica 24 agosto 2014

Un tripudio di colore azzurro!



Poche volte rendo pubblico il mio essere patriottica e l'esser fieramente italiana e quasi sempre lo faccio in occasione di conquiste e meriti sportivi, di medio-alto spessore. Ormai da più di due anni mi sono avvicinata al mondo dell'atletica con la mia passione per il running e seppur anche qui le magnifiche prestazioni siano "minacciate" dal fantasma del doping, è pur sempre un'emozione vedere i colori azzurri sul podio e ancor di più vederli sul gradino più alto. Oggi sono consapevole che essere atleta, amatoriale o professionista, sia una scelta di vita e una crescita umana in continua evoluzione. Essere atleta è essere uomo o donna: ognuno ha una propria storia da raccontare alle spalle, un cammino da percorrere che nasconde fatiche, sofferenze, momenti difficili e a volte impensabili da superare, ma quant'è bello vedere tutti questi momenti passare come un film nella tua testa quando qualcuno è pronto a premiarti con una coppa o una medaglia per aver dato il massimo e aver conquistato la "vittoria" a testa alta?

Nuotare, correre...sono solo semplici sport?!
No, sono "continue battaglie" con noi stessi, con i nostri limiti fisici e mentali e con i nostri avversari, sono stili di vita, ma sono anche la più grande esperienza dal quale attingere per trovare la forza e gli input giusti per affrontare le difficoltà della vita.

E allora come non poter essere fiera di questi tricolori d'oro, oggi più che mai, capendo io stessa cosa voglia dire essere una sportiva e soffrendo io stessa le fatiche e le dure difficoltà per arrivare alla gratificazione tanto sperata?!?

Che bello sudare e credere in sè stessi!
Che bello lo sport!..Che bello praticare sport!
Che bello vedere "l'Azzurro Italia" al 1º posto, al 2º o al 3º!..ma anche semplicemente vederlo!

Meravigliosa la Straneo!..Grandissimo Meucci!..E non dimentichiamoci la Grenot nei 400m.
Mostruosa Federica!..Fenomenali le ragazze e i ragazzi delle molteplici gare di nuoto!
Spettacolare Tania e chi con lei consolida da ormai 6 anni il salto sincro da 3 metri!
Stupendi gli atleti della Nazionale Italiana!
Fantastici tutti coloro che come me praticano uno sport e vi si appassionano!

mercoledì 13 agosto 2014

Robin Williams, attore di vita.



"Se ti seppelliranno col sedere fuori allora saprò dove posare la mia bicicletta."
-Patch Adams-


Penso che ognuno di noi, appena nato, abbia già il proprio destino segnato.
Penso che ognuno di noi abbia uno scopo nella vita, più o meno chiaro, da portare a termine.
Penso che alcuni abbiano capacità innate...
Senz'altro una cosa in comune che hanno tutti gli esseri viventi è il saper più o meno spontaneamente, comunicare, una vera e propria arte tanto presente nella nostra quotidianità quanto difficile da usare.

Senza ombra di dubbio con "Hook, Capitan Uncino" ho capito che la tua missione sarebbe stata quella di trasmettere con passione e incredibile bravura, le mille sfaccettature della vita, portando alla nostra attenzione con leggerezza e semplicità, temi profondi su cui riflettere e discutere.
Con te ho scoperto l'importanza e le difficoltà del ruolo dell'attore e mi sono avvicinata al mondo del cinema: ho vissuto l'ebrezza di "volare" verso l'isola che non c'è, ho imparato a sognare e a credere nelle fate; ho affrontato pericoli e superato tranelli nel gioco della vita, o meglio, nel gioco di Jumanji; mi sono emozionata e commossa e ho compreso il senso della vita col il "naso rosso" del dottore che dona gioia; ho lottato al tuo fianco nelle notti al museo; ho "tifato" per la buona riuscita della tua trasformazione in baby sitter e ho vissuto così tante emozioni che sarebbero fin troppo lunghe da elencare.

Mi sono immedesimata in così tanti ruoli che ogni tuo film per me ha voluto dire vivere una storia e sentirla in prima persona, ha voluto dire soffrire e ridere, lottare, piangere e attraversare mondi dal quale ho rubato esperienze, sogni, conoscenze, imparando, perché no a volte, a credere più in me stessa, non dimenticando mai di lasciare sempre aperta una piccola porticina al mondo del sogno e della fantasia.

Fa buon viaggio Robin, anzi fa buon viaggio Peter.
L'isola che non c'è ti attende e ricorda.."IO CREDO NELLE FATE"!

sabato 9 agosto 2014

Because I'm happy!..SMILE!

Non si può imparare ad aver pazienza, soprattutto se una persona è istintiva, però la si può gestire e cercare di farlo al meglio. Ammetto che l'attesa non è stata facile, è stata lunga e piena di continui ostacoli e difficoltà. Ci sono stati momenti difficili, di sconforto, in cui l'ottimismo è venuto meno e io stessa sono diventata caratterialmente una bomba ad orologeria proprio con le persone che avevo attorno e che più amo, ma...è proprio grazie al sostegno e alla presenza di queste persone che c'è sempre stata una piccola speranza e oggi sono qui a vivere e raccontare una gioia immensa destinata a segnare l'inizio di una più matura fase della mia vita.


Una nuova avventura lavorativa mi attende, con tante sfide e traguardi da raggiungere, dove sono sicura potrò imparare veramente molto e aver allo stesso tempo la possibilità di dare tanto. Lascerò volare la creatività, libererò la fantasia, aprirò la mente e lascerò che non siano solo la logica, la riflessione ed il metodo a guidarmi, ma anche e soprattutto la libera ispirazione e la mia infinita curiosità verso l'ignoto, che in realtà già esiste ed è concreto, in angoli di mondo, ed é normale quotidianità.

Sono felice, ma l'aggettivo felice non basterebbe per esprimere la gioia che mi porto dentro, perché da lunedì non inizierà semplicemente una routine lavorativa, ma avrò modo di dare concretezza a tanti piccoli sogni che avevo lì, bloccati, nel mio cassetto, primo fra tutti quello di acquisire maggiore indipendenza da mamma e papà, chissà magari rendendo anche più che felice lassù in cielo la mia nonna, che tanto avrebbe voluto che la sua casa diventasse "la mia casetta".


"La pazienza è una vera, segreta ricchezza."
-Publilio Siro-

martedì 29 luglio 2014

Sole e pioggia

Dal punto di vista lavorativo potrei essermi alzata questa mattina con una colonna sonora dei Beatles non proprio adatta alla giornata, "Here come the Sun", perché senza voler alzare troppo la voce tanta pazienza dimostrata nel saper aspettare, con alti e bassi, sembra finalmente avermi premiata.

E sono felice e sono serena e sono più carica che mai nell'iniziare e nel dare tutta me stessa in questa nuova avventura, ricca di sfide e di volontà nel voler imparare tantissime cose nuove, con tanta curiositá e voglia di mettersi in gioco.

Tuttavia dal punto di vista climatico oggi la giornata non ha regalato proprio quel bel sole caldo che ci si aspetterebbe il 29 di Luglio, ma anzi in strada scorrono veri e propri fiumi d'acqua che non accennano a fermarsi, corrono le sirene dei colleghi Vigili del Fuoco di mio papà e delle ambulanze e la giornata è veramente grigia e fredda, senza che si possa intravedere uno spiraglio di miglioramento.


Non ho nulla contro la pioggia, ma per favore "BASTA": aiuta, ma distrugge quando è troppa; è imprevedibile e non la si può fermare pur sapendo in anticipo del suo arrivo e in estate dovrebbe servire per rinfrescare l'aria e non renderla gelida. 

È tempo di sole, è tempo di belle gite in montagna e di vacanze al mare o è semplicemente tempo di lasciare che sia estate per tutti, ovunque le persone siano e qualsiasi cosa facciano.

"Potrà piovere lì fuori, sulla terra, sulla strada, sulle cose...non temere la pioggia che bagna, ma quella che porta la tristezza nel tuo cuore. Se piove, indossa il migliore impermeabile, il TUO SORRISO. Una cosa è certa, la pioggia passerà, ed il sole, lui è sempre presente dietro le nuvole. Sempre."
-Stephen Littleword-

sabato 19 luglio 2014

El Shaarawy "chiama" i tifosi!



Sono da sempre stata una grande tifosa rossonera...nonostante il mercato a volte scadente, le "annate no", le sconfitte pesanti da digerire nei derby o le esclusioni dalle grandi coppe, ma quando uno ha una passione, se è veramente tale, ci crede..e ci crede fino in fondo, con il cuore, SEMPRE!
Appassionarsi e tifare allo stadio, nella bolgia, non ha nulla a che fare con il tifo da "poltrona": ammetto che prendere e andare a San Siro una domenica si e una no è una spesa ogni volta e un impegno, ma é anche giusto e corretto dire che non ci sono paragoni di come poter sentire e vivere più da vicino la partita direttamente allo stadio.
Quest'anno per altre scelte che ho intenzione di fare non ho ancora deciso se rinnovare l'abbonamento per la stagione che viene, anche se Mister Inzaghi è sempre e comunque un mito da rispettare, certo è che dopo la telefonata ricevuta ieri sul cellulare reputo che la trovata commerciale di sensibilizzazione sia stata veramente fenomenale: per "aiutarmi" in questa ardua decisione ho ricevuto una spinta niente meno che da El Shaarawy in persona, un ragazzo che personalmente stimo e mi piace molto.
Immagino le risate che si sia fatto nelle molteplici telefonate, immagino i "vaffa" che si sia preso magari da persone che non hanno creduto fosse veramente lui, immagino chi sia rimasto senza parole ed emozionato: per quanto mi riguarda, dopo un primo smarrimento iniziale ed un pò di diffidenza ed incredulità, non so chi fosse il più imbarazzato o divertito tra i due. Si è dimostrata una persona cordiale, gentile, coinvolgente e a suo modo penso che in fondo in fondo un piccolo contributo, con questa iniziativa, anche lui l'abbia dato!
Non nascondo che 2/3 minuti di chiacchierata con lui mi abbiano personalmente rallegrato molto la giornata!..

È possibile vedere un brevissimo video fatto da AC Milan a conferma di quanto detto su Twitter, o semplicemente cliccando il seguente link: https://vine.co/v/MQI3d6BW532

domenica 6 luglio 2014

World Kiss Day



Ma poi che cosa è un bacio? Un giuramento fatto
un poco più da presso, un più preciso patto,
una connessione che sigillar si vuole,
un apostrofo roseo messo tra le parole
t'amo; un segreto detto sulla bocca, un istante
d'infinito che ha il fruscío di un'ape tra le piante,
una comunione che ha gusto di fiore,
un mezzo di potersi respirare un po' il cuore,
e assaporarsi l'anima a fior di labbra!
-Edmond Rostand-

Hai avuto tu "l'iniziativa" quell'ormai lontano, ma ancora per me così vicino, 5 Dicembre 2004, sotto quel lampione (giusto per non nascondersi agli occhi di nessuno!). 
Quel primo bacio, con te, che allora mai pensavo sarebbe diventato uno tra i più preziosi ricordi della nostra splendida storia.
Un bacio può essere un'arma a doppio taglio, può separare e riconciliare, può uccidere e dare la vita, ma per me è il più alto simbolo d'unione che quotidianamente possa usare per dimostrarti ogni ora, ogni minuto, ogni secondo, tutta la dolcezza e il sentimento più nobile che un'essere umano possa avere l'onore di provare nei confronti di un'altra persona, l'amore!
Un bacio è respirarsi e assaporarsi a vicenda.

TI HO AMATO..
TI AMO..
E CONTINUERÒ A FARLO PER TUTTO IL RESTO DELLA MIA VITA!

venerdì 4 luglio 2014

giovedì 3 luglio 2014

Bootcamp XF8..CHE FIGATA!


Foto presa dal profilo Facebook di X Factor Italia

I giorni scorsi ho avuto la fortuna di esser selezionata per partecipare alla registrazione del Bootcamp di XF8 al Forum di Assago: mi sono divertita tantissimo!!!
Non svelerò nulla di ciò che ho visto, ma non posso non scrivere ciò che ho provato. Ho sentito voci meravigliose, mi sono venuti i brividi nell'ascoltare la potenza vocale di alcuni talenti, ho assistito alla messa in scena di un bellissimo spettacolo dove non sono stata solo una semplice attrice, ma mi sono sentita parte io stessa del programma.
Premetto e non mi nascondo, non sono mai stata una super fan di X Factor, ma dall'anno scorso, con e grazie a Mika, mi sono lentamente lasciata coinvolgere: a pelle l'ho considerato una bella persona e il suo italiano imprevedibile non può che aver aumentato la mia simpatia per lui.

Ad oggi posso dire dell'aver avuto conferma del mio sesto senso nei suoi confronti e dell'aver inoltre fatto una piacevole scoperta per quanto riguarda una new entry tra i giudici, Fedez, con il quale ero partita, lo ammetto, con dei pregiudizi. Tralasciando le canzoni che possono piacere o meno, ho avuto conferma e ho potuto apprezzare dal vivo il lato umano di questi due artisti, o se vogliamo lasciare neutro il giudizio nei loro confronti, di questi due personaggi della scena musicale.

Sarò di parte, qualcuno non lo apprezzerà, ma personalmente non mi nascondo: ADORO MIKA! Per quanto ho potuto vedere e sentire con i miei occhi, è una persona semplice, terribilmente estroversa, che si lascia emozionare ed esprime senza mezzi termini il proprio giudizio con semplicità e con parole dirette. È inoltre una persona con un enorme bagaglio culturale, musicale e non solo, e vi posso assicurare che sentirlo parlare in italiano e percepire la fatica con la quale vuole trasmettere i suoi pensieri è divertente e ammirevole allo stesso tempo...come non AMARLO ALLA FOLLIA!


Per Fedez invece ho proprio piacevolmente apprezzato l'aver potuto cambiare idea, rivalutandolo dal punto di vista umano: è vero è un rapper e spesso il modo di vestirsi, di esprimersi e di vederlo con mille tatuaggi ovunque può dare a prima vista una brutta impressione eppure ho veramente molto apprezzato le riflessioni e l'oggettività con il quale si è posto nei confronti dei concorrenti. Che fossero giovani o più avanti negli anni, donne o uomini, non ha fatto differenza e si è posto con schiettezza e sincerità per fare ciò che è stato chiamato a fare, il giudice: dove c'era da esser duri lo è stato senza usare mezzi termini, mai strafottente o mancando di rispetto e dove c'era da commentare per la bravura indescrivibile non ha esitato, con poche parole, a "togliersi il cappello".

Anche Victoria reputo che sia stata una new entry niente male, seppur a molti non piaccia: è una donna forte, spregiudicata, estroversa e incontrollabile che ha già avuto modo in passato di entrare in contatto con il mondo della musica e ha tutte le carte in regola a parer mio per far parte al 100% del cast del programma.

Ho visto e provato affiatamento tra tutti e seppur la registrazione di un programma sia in fondo in fondo un lavoro di recitazione da portare avanti seguendo le regole del gioco, devo ammettere che penso quest'anno ci sia quel qualcosa in più di brioso e divertente che possa riuscire ad attirare ancor più l'attenzione delle persone rispetto agli anni passati.

Partecipare alle registrazioni di un programma televisivo è sempre curioso, ma questa volta è stata proprio una bellissima esperienza dove seppur durata 8 ore, il tempo è volato, senza un minimo di noia e di stanchezza.

Ora non mi resta che tenere per me tutto quello che ho visto e sentito fino a settembre quindi ACQUA IN BOCCA!!!